Central Park è davvero un luogo magico: gli alberi crescono più velocemente

di Elisabetta Scuri 

Gli alberi del parco più famoso del mondo nascondono un segreto incredibile: crescono più velocemente e assorbono più CO2. Lo ha scoperto a New York un gruppo di ricercatori.

Central Park a New York © Preston Pownell/Unsplash

Central Park a New York © Preston Pownell/Unsplash

Non solo è il polmone verde di Manhattan, ma è un simbolo conosciuto in tutto il mondo, la cornice di innumerevoli film e una delle tappe immancabili di ogni viaggio a New York. Con i suoi magnifici colori autunnali, il lago ghiacciato che si riempie di pattinatori durante l’inverno e l’esplosione di verde che si fa largo tra i grattacieli nella bella stagione, Central Park è avvolto da un alone di magia. E ora anche i ricercatori lo dimostrano: questo parco ha davvero qualcosa di magico.

A Central Park le querce hanno più foglie

“Nel cuore verde di Manhattan gli alberi piantati dall’uomo crescerebbero ben otto volte più velocemente dei loro parenti più stretti piantati nelle campagne circostanti”, riporta il sito di meteorologia 3Bmeteo.com. Lo ha scoperto il team di ricercatori guidato dalla Columbia University di New York, che nella primavera del 2007 e in quella del 2008 ha interrato piantine di quercia rossa in quattro diverse località: a Central Park, in due aree boschive nella valle dell’Hudson e sui monti Catskill a circa 160 chilometri a nord di Manhattan. Già alla fine dell’estate gli alberi piantati in città hanno sviluppato una biomassa otto volte maggiore rispetto agli altri, derivante soprattutto dalla straordinaria crescita del fogliame che ha determinato un’area adibita alla fotosintesi dieci volte più ampia.

La quercia rossa (in inglese red oak) è tipica della regione nordamericana atlantica

La quercia rossa (in inglese red oak) è tipica della regione nordamericana atlantica

Perché gli alberi cittadini crescono più velocemente 

Da una parte questo dipende dal quantitativo di azoto presente nell’aria, che funge da fertilizzante: in città è più elevato a causa dell’inquinamento. Come spiega Carlo Migliore di 3Bmeteo.com, però, la ragione principale della crescita delle piante sarebbe il “calore urbano sviluppato negli ambienti di città che, rispetto alle aree disabitate, svilupperebbero un quantitativo di calore maggiore trattenendo i raggi del sole nel cemento e nella pavimentazione stradale”. A Manhattan, la temperatura notturna è fino a 8 gradi più alta che nelle zone rurali circostanti.

Gli alberi dei parchi cittadini crescono più velocemente © Chanan Greenblatt/Unsplash

Gli alberi dei parchi cittadini crescono più velocemente © Chanan Greenblatt/Unsplash

È così che le piante si adattano ai cambiamenti climatici

Quanto scoperto dai ricercatori è utile per capire come gli organismi si adattano a temperature più calde, quindi anche al riscaldamento globale. Le foreste dell’area di New York si stanno già evolvendo, con le specie del nord che lasciano spazio a quelle del sud. Qualcosa di positivo c’è: avendo più foglie, gli alberi cittadini sono in grado di assorbire più anidride carbonica. A New York ci sono alti livelli di inquinamento, ma 5,2 milioni di alberi che lavorano incessantemente per restituire ossigeno alla città.

Articolo di Elisabetta Scuri

Fonte: https://www.lifegate.it/persone/news/central-park-alberi-crescono-piu-velocemente 

Libri e varie...
LA VITA SEGRETA DEGLI ALBERI
Cosa mangiano, quando dormono e parlano, come si riproducono, perché si ammalano e come guariscono - Alla scoperta di un mondo nascosto
di Peter Wohlleben

La Vita Segreta degli Alberi

Cosa mangiano, quando dormono e parlano, come si riproducono, perché si ammalano e come guariscono - Alla scoperta di un mondo nascosto

di Peter Wohlleben

Anche se la loro voce è molto meno rumorosa rispetto alla nostra, anche gli alberi comunicano e lo fanno in modo sorprendente e misterioso... Gli alberi hanno memoria, parlano tra loro, provano emozioni e possono addirittura soffrire di scottature solari e rughe!

Tutto questo ti sembra impossibile?  Cambierai idea quando leggerai questo libro sulle capacità degli alberi, scritto dalla celebre guardia forestale Peter Wohlleben. Grazie a questo libro potrai essere più consapevole delle straordinarie capacità delle specie vegetali

  • Cosa mangiano gli alberi?
  • Quando dormono?
  • Quando parlano?
  • Come si riproducono?
  • Perché si ammalano?
  • Come guariscono?

Scoprilo in questo libro! È la scoperta di un mondo nascosto e ci insegna a provare un rinnovato stupore per i prodigi della natura.

In Germania ha venduto oltre 350.000 copie e sta per uscire anche in Usa e Inghilterra. È un libro attesissimo.

Peter Wohlleben, celebre guardia forestale, traccia un sentiero nella foresta intricata e dischiude ai nostri occhi un universo sorprendente e misterioso: nelle sue affascinanti storie sulle insospettate capacità degli alberi, l'autore dà spazio alle più recenti scoperte scientifiche oltre che alle sue esperienze dirette.

Alcuni alberi, come ad esempio le querce, si parlano per mezzo di sostanze chimiche odorose: se un albero subisce un'infestazione da insetti, emana segnali olfattivi su un'area abbastanza vasta e tutti gli esemplari che ricevono il messaggio si preparano a respingere l'attacco, depositando nel giro di pochi minuti speciali sostanze amare che mettono in fuga gli insetti.

Nel bosco, quindi, accadono le cose più stupefacenti: gli alberi non solo comunicano fra loro ma circondano la prole di amorevoli cure, si preoccupano dei vecchi vicini malati, provano sensazioni ed emozioni e hanno i loro ricordi.

"Gli alberi parlano tra loro… per provarlo, e soprattutto spiegarlo con un linguaggio che potesse suscitare emozioni, Peter Wohlleben ha scritto questo libro che in Germania è in testa alle classifiche dei bestseller".
Corriere della Sera - Sette

"Peter in questo libro ha la capacità di risvegliare nei lettori un'intensa curiosità quasi infantile su come funziona il mondo".
The New York Times

"Peter ci svela come gli alberi parlano gli uni agli altri, che hanno sentimenti, coltivano amicizie, educano i figli, sentono il dolore e la paura".
Bild

...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *