Bisogna sfidare apertamente questo manipolo di Buffoni e Delinquenti

di Cesare Sacchetti

Al momento, l’unica testata che ha riportato la presunta intenzione da parte del governo di introdurre l’obbligo vaccinale e/o certificato verde rafforzato per i lavoratori è la controversa Affari Italiani.it.

Nell’articolo in questione non c’è un rigo di un virgolettato riconducibile ad un esponente di governo. Non c’è nulla e persino l’apparato terroristico mediatico tace completamente sulla questione. Al momento, appare solo fuffa per seminare terrore, ma in ogni caso è inutile andare dietro ad ogni velina, più o meno falsa, che fanno uscire i media di regime o i suoi satelliti più piccoli. Se e quando vorranno procedere per approvare simili misure, se ne deve parlare solamente quando sono ufficiali.

In caso contrario, siamo sempre di fronte ai soliti giochini di guerriglia psicologica, perché abbiamo già visto che il 23 e il 29 dicembre i media avevano fatto credere che si sarebbe proceduto con il certificato rafforzato per i lavoratori e nulla è accaduto. In ogni caso, lo spirito deve essere quello di determinazione e fermezza. Vogliono fare l’obbligo vaccinale o il certificato rafforzato per i lavoratori? Lo facciano.

Ci facciano vedere come hanno intenzione di fare visto che non sono nemmeno riusciti a far rispettare questa patente razziale in migliaia di bar e ristoranti in tutta Italia che non chiedono nulla all’ingress, così come nei mezzi pubblici di Roma e Milano dove non esiste in pratica nessun controllo.

Libri e varie...

Non bisogna avere paura. Bisogna sfidare apertamente questo manipolo di buffoni e delinquenti che ormai è detestato da una parte ormai sempre più ampia del Paese. Ogni giorno che passa le nostre file si ingrossano e le loro si assottigliano.

E mentre parliamo di una ipotesi ancora tutta da verificare (certificato verde rafforzato per i lavoratori), ci sta sfuggendo una vera notizia bomba: la famiglia Elkann è sotto inchiesta dalla procura di Roma per una truffa all’INPS di almeno 30 milioni di euro.

Ci sono due possibili letture di questa notizia. La prima è che ci sia una pesante spaccatura nello stato profondo italiano tale da aver portato una procura come quella di Roma, vicina a logge massoniche, a mettere sotto inchiesta gli Elkann. La seconda è che questa inchiesta sia il risultato di qualche pressione da parte dell’alleanza internazionale dei patrioti, Trump e Putin, per iniziare a dare la spallata definitiva ai poteri che sostengono il regime di Mario Draghi. In ogni caso, è situazione che va a nostro vantaggio.

Nel primo caso varrebbe a dire che ormai tra gli ambienti mondialisti italiani c’è una vera e propria guerra del tutti contro tutti, e questa guerra denota radicali divisioni nei poteri che hanno in mano il Paese. Nel secondo caso invece staremmo assistendo ad un intervento in nostro favore da parte dei patrioti.

Quello che conta comunque è che il ramo della famiglia Rothschild in Italia, gli Elkann, si trovano nell’occhio del ciclone. Se gli alleati dei Rothschild iniziano a finire sotto inchiesta, Mario Draghi si ritroverebbe privo del potere finanziario e massonico che ha costruito la sua carriera.

Il 2022 è appena iniziato e già si avverte un terremoto di enormi proporzioni che scuote i palazzi dello stato profondo italiano.

Articolo di Cesare Sacchetti – www.lacrunadellago.net

Fonte: https://t.me/cesaresacchetti

Libri e varie...
IL CLUB BILDERBERG
La storia segreta dei padroni del mondo
di Daniel Estulin

Il Club Bilderberg

La storia segreta dei padroni del mondo

di Daniel Estulin

Finalmente la seconda edizione aggiornata del libro che racconta la storia della loggia massonica più potente al mondo.

Potrai scoprire gli importanti protagonisti della vita politica, finanziaria e industriale italiana ed europea che ne fanno parte, da Mario Monti a Mario Draghi, dalla famiglia Agnelli a Romano Prodi e tanti altri…

Siamo davvero sicuri che vogliamo affidare il nostro futuro politico ed economico a loro?

Il Club Bilderberg presenta una delle più potenti e segrete organizzazioni del mondo.

Dal 1954, una volta all'anno, questo gruppo ristretto di persone si ritrova per decidere segretamente il futuro politico ed economico dell'umanità. Nessun giornalista ha mai avuto accesso alle riunioni che fino a poco tempo fa si sono svolte presso l'Hotel Bilderberg, in una piccola cittadina olandese. Nessuna notizia è mai filtrata da quelle stanze, anche se – come dimostrano le pagine di questo libro – è durante questi incontri che vengono prese le decisioni più rilevanti per il futuro di tutti noi.

Risultato di un'indagine serrata e pericolosa durata oltre 15 anni, l'impressionante inchiesta di Daniel Estulin svela per la prima volta quello che non era mai stato detto prima, rendendo noti i giochi di potere che si svolgono a nostra insaputa. Super protetta dalle forze di polizia, la classe dirigente globale detta legge su politica, economia e questioni militari.

La dettagliata opera di Estulin dimostra come il Club Bilderberg sia stato coinvolto nei maggiori misteri della storia recente e come da questa élite emergano le figure chiave dello scacchiere internazionale – importanti politici e uomini d'affari italiani e europei, presidenti USA, direttori di agenzie come CIA o FBI, vertici delle maggiori testate giornalistiche – e come da questi incontri nascano le linee guida della globalizzazione.

Il Club Bilderberg, tradotto in 50 lingue e diffuso in oltre 70 Paesi, è diventato in poco tempo un bestseller internazionale, di cui è anche prevista la versione cinematografica.

...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.