Australia: Nuovo Disegno di legge per arrestare i “Teorici della Cospirazione” del Covid 19

Le manifestazioni attuali sono scoppiate in Australia, poiché gli australiani hanno sfogato le loro frustrazioni e hanno tentato di riprendere il controllo delle loro comunità dopo che un’ondata di casi di covid 19 ha spinto il governo a riattivare alcune delle misure di distanziamento sociale più draconiane del mondo.

Proteste anti-lockdown a Melbourne, scontri e arresti

E se c’è una cosa che terrorizza i governi sempre più tirannici, è una perdita di controllo della narrativa, motivo per cui il governo australiano sta facendo un salto nel frenare i cosiddetti “teorici della cospirazione” che osano diffondere informazioni che mettono in dubbio la paura da loro mercanteggiata, utilizzata per mantenere i cittadini australiani sotto chiave.

Si prevede che questa settimana un nuovo disegno di legge sarà discusso dal Victoria State Government nel parlamento statale. Questo darebbe alle autorità il potere di trattenere “con la forza” i “teorici della cospirazione” e le persone sospettate di diffondere probabilmente il covid, come i manifestanti anti-lockdown e i loro stretti contatti, ha riferito Caldron Pool.

Se approvato, il COVID-19 Omnibus (misure di emergenza) consente al governo di arrestare chiunque sia etichettato come “ad alto rischio” o che possa diffondere il COVID-19 per negligenza. Un portavoce del governo statale ha detto a The Age che la regola potrebbe essere applicata ai “teorici della cospirazione” che rifiutano di isolarsi da soli, o a persone gravemente colpite dalla droga o mentalmente compromesse, che non hanno la capacità di mettersi in quarantena”. Gli arrestati in base alla nuova regola saranno ospitati in “strutture di quarantena”. 

Il procuratore generale Jill Hennessy ha affermato che il nuovo disegno di legge “ci consentirà di continuare a rispondere alle sfide che la pandemia presenta, in modo da poter continuare a proteggere i cittadini del Victoria e fornire i servizi su cui fanno affidamento”. Finora, molte delle manifestazioni anti-blocco si sono svolte nei fine settimana. Almeno 200 persone sono state multate e 74 arrestate durante una protesta a Melbourne. Se il disegno di legge viene approvato, alcuni manifestanti verrebbero arrestati e potrebbero essere costretti a trascorrere del tempo in una struttura di quarantena. Chiaramente, l’intenzione del governo di estendere i poteri e detenere i teorici della cospirazione e coloro che rischiano di diffondere il virus dovrebbe allarmare i lettori…

Ovunque, misure e norme sempre più stringenti e penalizzanti delle Libertà personali

Proteste anti-lockdown a Melbourne, scontri e arresti

Che la linea per la Fase 2 sia orientata verso norme più stringenti e penalizzanti delle libertà personali, viene confermato anche da altri paesi. Il direttore generale della sanità della Nuova Zelanda, il dottor Ashley Bloomfield, ha annunciato pubblicamente che tutti i nuovi “casi” (ovvero le persone che hanno ricevuto un risultato positivo dal test COVID) devono “essere gestiti in una struttura di quarantena”.

Il primo ministro neozelandese Jacinda Ardern ha annunciato che le elezioni programmate per il mese prossimo sono state rinviate a causa dell’aumento dei casi di COVID, il che significa che si stanno testando più persone possibili al fine di trovare più casi positivi possibili, per giustificare le intrusioni del governo nelle vite dei cittadini.

In Canada, la dottoressa Theresa Tam, direttrice generale del Centro canadese per la preparazione e la risposta alle emergenze, sta avvertendo i cittadini, proprio come il direttore del CDC, il dottor Robert Redfield negli Stati Uniti, che la situazione potrebbe peggiorare in autunno. Da molti anni ormai, la dottoressa Tam in Canada ha dichiarato pubblicamente che in caso di pandemie, il governo canadese ha il diritto di arrestare le persone non conformi e metterle in quarantena non volontaria.

Fonti:

https://www.zerohedge.com

https://www.detoxed.info/isolamento-tecniche-tortura-cia-e-quarantene-involontarie/

Libri e varie...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *