Alimenti per il Buonumore

di Katia Botta

Per migliorare lo stato d’animo, l’alimentazione dovrebbe essere improntata su alcuni alimenti in particolare.

L’alimentazione dovrebbe essere improntata su alimenti che contengono:

triptofano (un aminoacido che produce serotonina, un neurotrasmettitore che dà la sensazione di benessere, per il suo effetto calmante e confortante), possiamo trovarlo nel latte, nella frutta secca, nel salmone e nelle uova;

fenilalanina, un aminoacido che il cervello converte in dopamina, neurotrasmettitore in grado di migliorare umore e motivazione, presente nel tacchino e nella maggior parte dei cibi proteici;

ferro, presente nei legumi, nei frutti di mare, nelle noci e nella carne;

selenio, un minerale che contribuisce a farti mantenere il buonumore e ti aiuta a prevenire la depressione (noci del brasile);

omega3 (sgombro, pesce azzurro);

vitamina C (agrumi, kiwi,ecc.);

vitamina B6, per convertire la fenilalanina presente nelle proteine in dopamina (per il miglioramento dell’umore e in adrenalina che dà la carica), e tutte le Vit. Gruppo B, inoltre anche i carboidrati complessi (Muesli) fanno aumentare  i livelli di serotonina; se mangiati a colazione danno carica energetica e aiutano a prevenire la fame;

pistacchi: oltre ad abbassare il colesterolo nel sangue e a ridurre così il pericolo di malattie cardiovascolari, il pistacchio è indicato per il sistema nervoso. La vitamina A, il ferro e il fosforo contenuti nel pistacchio, come anche gli isoflavoni e alcuni acidi organici aiutano a ricostituire il sistema nervoso e a rafforzare le difese dell’organismo contro gli attacchi dei radicali liberi, inoltre il pistacchio, contenendo polifenoli con proprietà antiossidanti, è in grado di lenire le infiammazioni, combattere i funghi e i batteri;

https://img.wtvideo.com/images/article/list/16550_1.jpg

mandorle: sono un alimento molto ricco di proteine, digeribile e molto energetico; nella sua composizione troviamo vitamine del gruppo B, vitamina E, grassi insaturi, magnesio, ferro, potassio, rame e fosforo. Nelle mandorle è presente anche una piccola quantità di laetrile, considerata una sostanza antitumorale. E… un po’ di cioccolato fondente;

teobromina, presente nel cacao insieme alla caffeina, ha la proprietà di aumentare la concentrazione e la prontezza di riflessi, mentre la serotonina ha la capacità di “sostenere” il sistema nervoso, in caso di depressione. Da notare che la tiramina viene impiegata per la preparazione di farmaci antidepressivi. Tutti gli studi eseguiti sul cacao confermano che i maggiori benefici alla nostra salute sono apportati dal consumo di cioccolato fondente (naturalmente senza esagerare), infatti, solo nel cioccolato amaro, l’epicatechina, un flavonoide che conferisce il classico gusto amaro, mantiene inalterate le sue proprietà antiossidanti.

Articolo di Katia Botta – Naturopata – Terapeuta Medicina Integrata – Angel Card Reader – Ricercatrice Spirituale

Fonte: https://buenavidavidabuena.blogspot.com/

Libri e varie...
Il Giardino dei Libri: "Al Giardino dei Libri siamo operativi e spediamo regolarmente tutti gli ordini come sempre, anche in questo periodo".
LO ZAFFERANO è MEGLIO DEL PROZAC
I cibi che danno felicità
di Bernard Fontanille, Marie-Laurence Grezaude

Lo Zafferano è Meglio del Prozac

I cibi che danno felicità

di Bernard Fontanille, Marie-Laurence Grezaude

Il buonumore è servito: gli alimenti gustosi che aiutano il nostro benessere fìsico e psicologico.

Lo sapevate che la barbabietola e i crauti diminuiscono lo stress e che lo zafferano ha lo stesso effetto del Prozac?

Oltre a soddisfare il palato, molti cibi tra cui pomodori, cioccolato, avocado e uova fanno bene all'organismo. È provato che la loro qualità nutritiva ha un effetto curativo e "anti-depressivo": mangiare bene è davvero la strada per sentirsi sani e felici.

Con l'aiuto di schede pratiche, questo libro risponde a tutte le vostre domande e vi fa scoprire che alcuni cibi "demonizzati" per il loro contenuto di grassi e zuccheri non sono nostri nemici giurati se vengono consumati con moderazione, con piacere e senza sensi di colpa.

Vi piacerebbe rafforzare la memoria?

Volete dormire meglio?

Desiderate essere più concentrati e brillanti?

Siete stanchi di sentirvi sempre nervosi?

La risposta è nel cibo: scegliete gli alimenti giusti e migliorerete con gusto salute, umore e lucidità mentale.

Premessa - La felicità è nel piatto!:

""I pericoli dell'alimentazione", "Gli alimenti che ci avvelenano", "The war on delicious"... Non passa settimana senza che libri, riviste, servizi televisivi ci rivelino le sostanze nascoste negli alimenti che consumiamo quotidianamente. Non passa mese, non passa anno senza che ci venga proposto un nuovo nemico da combattere. Dopo il burro, il sale, lo zucchero e di recente il glutine, adesso è il turno della carne di salire sul banco degli imputati e di subire l'accusa - scusate se è poco - di essere nociva per la salute! All'improvviso, mangiare sarebbe diventato quasi una forma di incoscienza, una costrizione oppure un atto di resistenza.

Si sfiora il ridicolo, tramutando quello che dovrebbe essere un piacere, una pausa tranquilla nella giornata, un'occasione per fare il pieno di energia che serve al corpo, in una prova in cui gli imperativi contraddittori si moltiplicano rendendo sospetta la nostra alimentazione. Una "cacofonia dietetica", come l'ha definita il sociologo Claude Fischler. Sopraffatti dagli allarmi alimentari che ci rendono diffidenti, soffocati dai diktat della snellezza o del perfezionismo dietetico per "mantenerci in salute", siamo sempre più confusi."

...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *