Cibo ed emozioni: ingrassiamo perché siamo nervosi

Cibo ed emozioni

Quasi nessuno di noi mangia per soddisfare semplicemente la “fame biologica“, spesso assumiamo cibo in maniera incontrollata indipendentemente dal senso di fame e da quello di sazietà.
Come dire, mescoliamo emozioni e cibo e usiamo quest’ultimo per far fronte alle emozioni. Può essere complicato guardare le nostre emozioni per quelle che sono (tristezza, paura, contrarietà, delusione, rabbia) e riuscire ad esprimerle, ma non essendo chiari, si rischia di innescare circoli viziosi che aumentano la fame, portandoci a mangiare di più.

Dei pellegrini che andarono a visitare un saggio…

Vai all’articolo

I consigli dello psicologo per superare un trauma

I consigli dello psicologo per superare un trauma

I traumi sono quegli eventi fortemente stressanti che feriscono emotivamente.

Ritrovare la serenità dopo un evento traumatico, non è sempre semplice. Abbiamo rivolto alcune domande alla dr.ssa Giovanna Tatti, specialista in psicologia, per capire insieme come è meglio agire in certi casi.
È possibile superare un trauma da soli, senza aiuto?
Per rispondere a questa domanda in modo comprensibile, a mio parere, si rende necessaria una premessa rispetto al termine trauma. La parola trauma letteralmente significa ferita.

I modi con cui una persona può dirsi ferita sono di diversa…

Vai all’articolo

Trappole mentali: come riconoscerle e liberarsene

Trappole mentali

Dott.ssa Dalila Maria Ciccarelli
Rimani ripetutamente coinvolto in relazioni con persone che non ti considerano o ti snobbano? Ti sembra che in te ci sia qualcosa di sbagliato? Temi che possa capitarti qualcosa di brutto? Problemi come questi vengono definiti “trappole mentali”.
Ma che cos’è una trappola mentale? E’ uno schema che ha origine durante l’infanzia e che, se non corretto, può influire negativamente su tutto il resto della vita. Può avere origine da qualcosa che, durante la tua infanzia, ti è stato fatto dalla tua famiglia, da altre persone o da altri bambini: può…

Vai all’articolo

“Tecnica delle parole evocative” di Roberto Assagioli

Pazienza

Articolo di Alexia Meli
Roberto Assagioli – noto psichiatra e teosofo – sviluppò la “tecnica delle parole evocative”. Questa può essere usata positivamente per evocare in sé o negli altri, qualità psicologiche positive.
Le parole evocative possono cambiare potentemente lo stato della mente e del corpo. Ci sono numerose tecniche che ci permettono di agire sulla nostra psiche e su quella degli altri per modificarla e trasformarla. Una di queste è semplice, facile da applicare, e allo stesso tempo molto efficace. Si tratta dell’uso delle parole evocative e si basa su fatti ben…

Vai all’articolo

“Super mamme” e… il voler tenere tutto sotto controllo

Mamma tutto fare

Sono sempre di più le donne che, animate da un’eccessiva premura, intervengono troppo nella vita dei figli. Dalla scelta della scuola a quella delle amicizie, il rischio è crescere uomini e donne incapaci di affrontare da soli le difficoltà della vita.

Di solito le mamme sono donne generose, appassionate, responsabili. Ma talvolta diventano ossessive, ben oltre il patologico, ingombranti e controproducenti. Stiamo parlando delle super mamme, una categoria di donne e di madri in netta crescita, e non sempre con effetti positivi per i figli.

Gli studiosi di psicologia e di tematiche…

Vai all’articolo

La Proiezione: ciò che vediamo negli altri quanto ci appartiene?

Meccanismo della proiezione

Il meccanismo psichico della Proiezione. Che cos’è? È uno dei fenomeni più discussi e rivoluzionari della mente umana scoperti dalla psicologia.
Come molti altri fenomeni psicologici, anche questo ha un fortissimo correlato neurofisiologico, legato anche ai nuclei di personalità, più o meno autonomi, chiamati in psichiatria e psicologia “Complessi a tonalità affettiva” .

Qui di seguito vari estratti molto esaustivi di noti autori, che descrivono il fenomeno della proiezione in maniera brillante, con relativi esempi.

«Se provate a indicare qualcuno, tenendo la mano dritta

Vai all’articolo

Soldati fotografati prima, durante e dopo… essere stati in guerra

war2

Il filmmaker Lalange Neve ha fotografato e intervistato 14 membri del 1° battaglione “The Royal Regiment of Scotland”, prima che fossero inviati in Afghanistan, dopo tre mesi di servizio, e alcuni giorni dopo il loro rientro in patria.
Ciò che ne è scaturito, un documentario dal titolo “We are the Not Dead”, ha lo scopo di esporre come la guerra possa cambiare drasticamente una persona, sia psicologicamente che fisicamente, e di come il trauma subito rimanga letteralmente scritto in viso. La guerra cambia le persone, e le facce di questi soldati mostrano in modo evidente quanto alto sia…

Vai all’articolo

Togliersi le maschere

the mask

Per stare bene con se stessi, è importante mostrarsi al mondo esattamente come si è, e non interpretando un ruolo che non ci appartiene.

Siamo molto più di un involucro. Dietro il nostro volto e nel nostro cuore, si trovano le cicatrici che gli altri non possono vedere, ma che ci definiscono come persone. Non giudicate, quindi, solo in base a ciò che vedete, e non pensate di conoscere gli altri in base a ciò che si dice di essi. Ogni persona è il risultato delle proprie esperienze passate, del presente e dei propri sogni. Per questo motivo, non dovete farvi influenzare mai…

Vai all’articolo

Dall’attaccamento all’amore

Rapporto madre bambino

di Alberto Vignali
L’attaccamento è un legame che si stabilisce tra una persona bisognosa e fragile e una più saggia e caratterizza il legame tra il bambino e la propria madre.
Il sistema di attaccamento (a base innata) rimane sempre attivo, anche una volta cessata la condizione di bisogno tipica del bambino, e i modelli di attaccamento tenderanno poi a riflettersi nei rapporti di coppia, che quel bambino una volta cresciuto instaurerà, in cui il partner verrà visto anche come la figura in grado di fornire protezione e conforto, seppur con la differenza fondamentale per cui la…

Vai all’articolo

Il Coraggio dell’Imperfezione

Il Coraggio dell’Imperfezione

di Marco Ferrini
Non considerare quante volte sbagli, ma quanto sei disposto a correggerti.

In molte occasioni mi trovo ad aiutare persone oppresse da sensi di colpa per errori che hanno commesso. Qual è l’attitudine che ci consente di uscire da questa condizione? La potrei sintetizzare nella definizione: “il coraggio dell’imperfezione”.

Come ho spiegato spesso, il coraggio dell’imperfezione è base imprescindibile per il nostro progresso evolutivo. Riconoscere ed accettare i nostri limiti, senza autocommiserazione ma con autentica compassione per noi stessi (ben…

Vai all’articolo

Difenditi così dagli “ipercritici”

Aggressione verbale

Nella vita, esistono persone che sembrano esistere solo per criticarci: se li lasciamo fare, alla lunga ci rendono fragili… ma “rimetterli al loro posto” è possibile!

È difficile trovare qualcuno che, una volta saputo qualcosa di noi, non abbia qualcosa da dire. Un consiglio, certamente in buona fede, un suggerimento spesso poco utile ma che a volte ricerchiamo per sentirci confortati, un commento, un paragone con altre situazioni vissute o ricordate. Si pensa che stare in silenzio sia segno di poca partecipazione, quando invece sono quasi sempre le parole a essere superflue.

Ma…

Vai all’articolo

Come liberarsi dalle influenze del nostro Albero Genealogico

Avi

di Erika Ferrati 
È possibile per un individuo rimanere emotivamente coinvolto nella sfera personale di un altro soggetto, appartenente al proprio albero genealogico. Per superare i blocchi si possono, quindi, prendere in considerazione anche vite precedenti e persone ormai scomparse.

Ma come è possibile liberarsi da questi blocchi? In primo luogo è necessario capire da chi e da dove essi derivano e in quale ambito sono maturati.
I segreti dell’albero genealogico
In generale, ciò che danneggia emotivamente i membri di un albero, sono i segreti dell’albero stesso. Quelle cose…

Vai all’articolo

8 cose da ricordare quando credi di non essere all’altezza

Amanda Cass, //amandacass.vc.net.nz

della Dott.ssa Daniela Mascaro
Tutti noi almeno una volta abbiamo fatto un pensiero negativo su noi stessi. Io stessa fino a qualche tempo fa, mi sentivo meno degli altri e avevo la sensazione che gli altri fossero migliori di me in molte cose.

Può essere che pensiamo di non essere abbastanza bravi, di non essere in grado di fare qualcosa, di non aver ottenuto abbastanza o di non avere ciò che serve per avere successo. Magari stiamo attraversando un periodo difficile e lo rendiamo ancora più duro con pensieri tipo: “Mi succede sempre così”, “Non sarò mai in grado di

Vai all’articolo

Quella sana incapacità di adeguarsi a un mondo malato…

Dott.ssa Carla Sale Musio
Da quando faccio questo mestiere, penso che le cose siano spesso alla rovescia!
Lo penso soprattutto quando ascolto le richieste d’aiuto della gente e verifico come la maggior parte delle persone che si rivolgono agli psicologi, si sentano sbagliate in un mondo gravemente malato.

Credo che per risolvere la maggior parte delle malattie mentali, bisognerebbe rimboccarsi le maniche e curare il mondo. La sofferenza psicologica, infatti, è il risultato di una sana incapacità ad adeguarsi a uno stile di vita che non rispecchia i bisogni profondi di chi lo…

Vai all’articolo

La vita senza “condizioni”

Sarà una Notte Meravigliosa

di Deepak Chopra

“Ero sicuro fin dall’inizio che sarei guarito. Non so spiegarvi perche’. Era come un segreto che dividevo con Dio. Io l’ho chiamato un dono perche’ non vi sono parole per descriverlo. Mi è stata donata una possibilità di rifarmi. Non sapevo come, sapevo solo che sarebbe successo, che niente avrebbe potuto impedirlo”.

Molti hanno ormai letto i racconti di coloro che hanno sperimentato per un attimo la morte, fatto che accade a migliaia di persone ogni anno. I dettagli variano da storia a storia, ma un tema comune a tutti è la comparsa improvvisa di…

Vai all’articolo

Le manie: cosa sono e quali cause hanno

La mania delle scarpe

di Cristina Rubano
Chi di noi non ha le sue piccole o grandi manie? Quelle abitudini che ci caratterizzano e a volte ci fanno sembrare un po’ bizzarri? Vediamo cosa sono e cosa possono dire di noi.

Giocherellare con le ciocche dei capelli, mangiarsi le unghie, sorseggiare l’irrinunciabile tisana prima di dormire, collezionare scarpe a non finire, lavarsi le mani in continuazione…

Le manie sono quelle piccole e grandi fissazioni che contraddistinguono il nostro modo di comportarci. Spesso etichettiamo come “manie” abitudini comportamentali dai significati più diversi ed…

Vai all’articolo

Il Lato oscuro: come influenza le nostre vite e come liberarsene

Ombra

Cos’è il lato oscuro, come influenza le nostre vite e come possiamo liberarcene? Ricordi “Lo strano caso del Dottor Jekyll e Mr. Hyde”? Di giorno Jekyll è un rispettabile medico, di notte un mostro capace di qualunque atrocità. Ecco, Mister Hyde, per intenderci, è la nostra ombra (lato oscuro), ovvero la sua manifestazione fisica.

A trattare esaurientemente l’argomento fu soprattutto Carl Gustav Jung, il celebre psicoanalista svizzero, ma persino Peppa Pig, nel suo piccolo, ne parla col linguaggio proprio dei bambini. Basti pensare all’episodio intitolato “Ombre” in cui…

Vai all’articolo

Gli stereotipi ci rimbambiscono

la ragazza che cucina

di Silvia Salese

A chi non è mai capitato di sentirsi etichettato da un giudizio o da una visione parziale? E a chi non è mai successo di classificare una persona o un gruppo sociale sulla base di pochi elementi o – peggio ancora – sulla base di proprie personalissime idee ed opinioni?

La ricerca psicologica (che, come spesso accade, non aggiunge nulla a ciò che può essere compreso con un pizzico di buonsenso) dimostra che gli stereotipi di cui ci sentiamo vittime o che esprimiamo verso gli altri, hanno degli effetti piuttosto insidiosi sia sulla salute che sulle performance…

Vai all’articolo

Questi ↓↓↓ sono altri POST che potrebbero interessarti...