Pubblicate le analisi del DNA dei “Teschi Allungati di Paracas”

Teschi di Paracas

L’archeologo peruviano, Julio Tello, fece, nel lontano 1928, una scoperta sorprendente: un cimitero enorme contenente tombe piene di resti di individui con i più grandi crani allungati presenti in tutto il mondo, i così detti  “Teschi di Paracas”.
 

In totale, Tello trovò oltre 300 di questi crani allungati, che si ritiene risalgano a circa 3.000 anni fa. Sono state ora condotte finalmente le analisi del DNA su uno dei teschi e l’esperto Brien Foerster, ha rilasciato le prime informazioni riguardanti questi teschi enigmatici.

È ben noto che la maggior parte dei crani…

Vai all’articolo

Ollantaytambo: la città peruviana costruita da intelligenze extraterrestri

Ollantaytambo

Tra i numerosi siti archeologici peruviani che sconcertano per la loro realizzazione architettonica, ne esiste uno meno conosciuto, ma che forse è il più sbalorditivo di tutti: l’antica città di Ollantaytambo.
Si trova nel Perù meridionale, a circa 60 chilometri a nordovest della città di Cusco, ad un’altitudine di 2792 metri sopra il livello del mare. Gli enormi megaliti e la perfezione dell’intaglio della pietra fanno ritenere ai teorici degli Antichi Astronauti, che Ollantaytambo sia la prova che la Terra del passato sia stata visitata da intelligenze extraterrestri.

Le rovine…

Vai all’articolo

Sinkhole: fiumi e laghi stanno sparendo in tutto il mondo!

fiume scomparso in messico

Negli ultimi mesi, i giornali hanno iniziato a parlare sempre di più di fiumi e laghi che scompaiono misteriosamente in tutto il mondo. Cosa sta succedendo alla Terra?

Iniziamo questo elenco di eventi con il fiume Atoyac a Veracruz, Mexico, che è scomparso durante la notte prosciugato da un cratere gigante di 30 metri di ampiezza. Il sinkhole ha provocato la mancanza di acqua per almeno 10.000 famiglie. Poco più tardi, nell’aprile 2016, altri due fiumi che scorrono attraverso la stessa regione montuosa dello stato di Veracruz, hanno iniziato ad asciugarsi a causa della formazione…

Vai all’articolo

Scoperto altro sito megalitico nelle vicinanze di Stonehenge

Scoperta Città sotto il Sito Megalitico di Stonehenge

Gli scienziati dello Stonehenge Hidden Landscaped Project, hanno annunciato di aver individuato, a meno di 3 km da Stonehenge, i resti di 90 monoliti sepolti sotto l’erba.

Alcuni di questi monoliti dovevano essere originariamente alti 4,5 m. Le strutture che risalgono forse a 4600 anni fa, si troverebbero sotto al complesso di Durrington Walls, e compongono una sorta di arena a forma di “C”.
I megaliti sono stati individuati con avanzate tecniche di scansione radar del sottosuolo ma non sono ancora stati disseppelliti. Una trentina di essi sarebbe ancora intatta ma rovesciata,…

Vai all’articolo

Un antico UFO scoperto sotto il tempio Sri Padmanabhaswamy in India

Il tempio Sri Padmanabhaswamy a Trivandrum

Nel sud dell’India, di fronte all’isola dello Sri Lanka, nello stato del Kerala, si trova un antico misterioso tempio contenente sei locali sotterranei, che sono stati oggetto di profonde controversie.

Il tempio Sri Padmanabhaswamy a Trivandrum, è considerato una delle meraviglie del mondo e sarebbe stato custodito da sempre in segreto. I locali sotterranei contenuti all’interno sono stati protetti dai sacerdoti, attraverso le spesse fondamenta in pietra del santuario principale. Molti di questi locali sotterranei non sono mai stati aperti in secoli e secoli.

Nel febbraio…

Vai all’articolo

Il reattore nucleare vecchio due miliardi di anni

Antico reattore di Oklo

Lo chiamavano il “mostro atomico”. In tutto il pianeta non è mai esistito un generatore di energia così grande e così efficiente.

Pareti ad angolo inclinato, isolamento per i residui nucleari e il miglior sistema di raffreddamento che l’ingegneria abbia mai potuto sviluppare… ma è vecchio di due miliardi di anni. Il reattore nucleare in questione (o presunto tale) che si trova nella Repubblica del Gabon (a Oklo), ha una struttura talmente ben progettata, che avrebbe potuto funzionare per sempre.

C’è chi dice che sia appartenuto a un’antica civiltà super avanzata,…

Vai all’articolo

La Storia umana ufficiale è completamente falsa!

E se tutto ciò che ci è stato insegnato circa le origini della civiltà umana fosse sbagliato?
Sia che certi pezzi della nostra storia siano stati volutamente tenuti nascosti o che siano ancora da scoprire, le nuove scoperte archeologiche e geologiche stanno ora rivelando l’esistenza, in epoca preistorica, di civiltà molto sofisticate ed avanzate.

Nella comunità archeologica accademica, è diffusa l’opinione che l’inizio della civiltà umana possa essere fatta risalire intorno al 9.600 aC, cioè qualche millennio dopo l’ultima era glaciale che si è conclusa intorno al…

Vai all’articolo

Antichissime Nano-spirali trovate sui monti Urali (Russia)

Le Nano-spirali trovate sui monti Urali (Russia)

Alcuni geologi russi hanno scoperto, all’interno di campioni di roccia prelevati sui monti Urali, delle microscopiche spirali metalliche risalenti a più di 100.000 anni fa.

Potrebbe trattarsi della prova che il nostro pianeta ospitò, in passato, una civiltà molto più avanzata della nostra. Il 1992 fu l’anno in cui questi misteriosi reperti vennero segnalati per la prima volta: furono scoperti da un gruppo di geologi russi impegnati in alcune ricognizioni alla ricerca di metalli sui monti Urali. I microscopici oggetti destarono immediatamente l’attenzione degli scienziati, che ne…

Vai all’articolo

Il “Progetto Drago” e la ricerca di energie terrestri

Paul Devereux

Sempre più spesso viene affermato che i monoliti siano stati eretti in particolari punti della superficie terrestre in grado di incanalare potenti flussi di energia. Il “Progetto Drago”, lanciato nel 1978 da Paul Devereux, ebbe come obiettivo quello di appurare con strumentazione scientifica la presenza di tali flussi energetici.

“Oggi non è difficile trovare delle opere dove si proclama con enfasi che i monoliti possiedono energie misteriose” dice Paul Devereux, uno studioso di vecchia data dei complessi megalitici. “Ma avventurarsi in congetture è facile e non costa

Vai all’articolo

L’America scoperta dai Romani

La spada Romana dell'Isola di Oak - Canada

Recentemente alcuni ricercatori sull’Isola di Oak, situata nella sponda meridionale della Nova Scozia in Canada, hanno fatto un annuncio sorprendente: hanno scoperto una spada cerimoniale e un probabile relitto romano. Questa scoperta sarebbe la prova che i Romani hanno visitato l’America mille anni prima di Cristoforo Colombo.

La prova del ritrovamento, che è stata rivelata in esclusiva a Johnston Press e pubblicata sul Boston Standard, è stata scoperta dai ricercatori coinvolti in Curse of Oak Island [La maledizione dell’Isola di Oak, ndt], una serie televisiva del canale…

Vai all’articolo

Antiche conoscenze avanzate: neurochirurgia di 2500 anni fa

L’universo è pieno di misteri che sfidano le nostre conoscenze. Senza conoscere le tecniche avanzate odierne, le persone nell’antichità come intervenivano in caso di complicazioni per problemi di salute? Molti penseranno semplicemente: in caso di complicazioni per malattie o lesioni, i popoli antichi morivano o dovevano sopportare lunghe sofferenze.

Ma abbiamo delle prove che gli antichi avevano un avanzato livello di comprensione dell’anatomia umana e potevano compiere complicate operazioni chirurgiche al cervello, persino nei più remoti angoli del mondo, come la…

Vai all’articolo

Le leggende dei nativi americani parlano di antiche razze di Giganti

Diverse tribù di nativi americani hanno tramandato leggende su antiche razze di giganti bianchi.
Daremo uno sguardo ad alcune di queste leggende, comprese quelle dei Choctaw e dei Comanche negli Stati Uniti, fino ad arrivare ai Manta nel Perù.
CHOCTAW

Horatio Bardwell Cushman, ha scritto nel suo libro “History of the Choctaw, Chickasaw, and Natchez Indians” (Storia degli Indiani Choctaw, Chickasaw, e Natchez): «Nella tradizione dei Choctaw si parla di una razza di giganti, che un tempo abitava l’attuale Tennessee, contro la quale i loro antenati avevano combattuto quando…

Vai all’articolo

Fenomeni inspiegabili nel lago più profondo del mondo

Lago Baikal in Russia

Il lago Baikal non solo continua ad attirare l’attenzione di molti scienziati, ma anche l’interesse di ricercatori intenzionati a scoprire il motivo per cui in questi luoghi continuano a verificarsi strani fenomeni, tra cui avvistamenti UFO e altre strane anomalie.

Il lago Baikal è uno dei dieci laghi più grandi del mondo. La sua profondità media è di circa 730 metri, mentre il punto più profondo si aggira intorno ai 1637 metri. Nel 1996 il Lago Baikal è stato dichiarato patrimonio mondiale dell’UNESCO. Questo luogo è considerato uno dei più misteriosi del mondo.

Ancora oggi…

Vai all’articolo

Messico: il mistero della “Zona del Silenzio”

Zona del Silencio

Uno dei misteri più affascinanti ma anche meno conosciuti del nostro pianeta, si trova in una zona desertica di 50 km quadrati a Nord del Messico, dove convergono gli stati di Durango, Coahuila e Chihuahua, nell’attuale “Reserva de la Biosfera de Mapimi”, sotto la sovraintendenza dell’Instituto de Estudios del Desierto.

Conosciuta già in epoche più antiche dalle popolazioni locali, quest’area è stata ribattezzata ‘La zona del silenzio’ ed è da alcuni decenni al centro di complesse ricerche degli scienziati e dei militari messicani ed americani.

Zona del silenzio,…

Vai all’articolo

Turchia: strani solchi in rocce di 14 milioni di anni

Turchia: strani solchi in rocce di 14 milioni di anni

Secondo il geologo russo Alexander Koltypin, direttore del Centro di Ricerca di Scienze Naturali scientifica presso Università Internazionale Indipendente ecologico-politico di Mosca, i solchi visibili nelle rocce di una regione della Turchia centrale sono il segno lasciato da un’antica civiltà di 14 milioni di anni fa. E forse non erano umani!

Il dottor Alexander Koltypin si è laureato alla Russian State Geological Prospezione University e ha completato ulteriori studi presso l’Istituto di Oceanologia presso l’Accademia Russa delle Scienze. Attualmente dirige il Centro di…

Vai all’articolo

Il mondo sotterraneo di Agharti

Shambala

Per sfuggire alla furia del diluvio e alle avversità climatiche della Terra, Poseidone si costruì un grande bunker, un regno nel sottosuolo, costituito da numerosissime gallerie estese per tutta l’Asia e forse oltre, un grande dominio chiamato, secondo la tradizione induista, Agharti.

A tal proposito, riporto qui di seguito un passo di Agharta, opera del buddista americano Robert Ernst Dickhoff, conosciuto come S. Lama Rosso Sungma, che confermerebbe tali leggende: “Agharta ebbe inizio (…) allorché un popolo guidato da un sant’uomo scomparve nel sottosuolo.”

La capitale di…

Vai all’articolo

Riscontrate anomalie termiche nella Grande piramide di Cheope

Anomalie termiche Piramidi

Cosa nascondono ancora le grandi Piramidi egizie? A oggi molti misteri e dubbi rimangono aperti, ma una prima certezza arriva dal nuovo progetto “Scan Pyramids”: non conosciamo ancora tutto riguardo queste antiche strutture erette oltre 4.500 anni orsono. Lo scopo di Scan Pyramids era quello di cercare anomalie termiche all’interno di strutture di grandi dimensioni che non possono essere rovinate per indagare al loro interno, e la conferma di questo tipo di anomalie sottintende a segreti ancora celati all’interno dei blocchi di roccia delle strutture della capitale egizia.

IL CAIRO: le…

Vai all’articolo

I Misteri irrisolti della Siberia, un luogo pieno di Segreti

Evento di Tunguska

La Siberia si estende su di un territorio di quasi 13 milioni di km². Antiche leggende e strani ritrovamenti ne fanno uno dei luoghi più misteriosi del pianeta Terra. Ecco una carrellata dei segreti conservati nella “terra che dorme”.

La Siberia è una vasta regione della Russia che copre quasi tutta l’Asia settentrionale e comprende una grande parte della steppa eurasiatica.
Si estende a est a partire dagli Urali fino all’Oceano Pacifico, e dall’Oceano Artico verso sud fino alle colline del Kazakistan centro-settentrionale e fino ai confini con la Mongolia e la Cina.

La…

Vai all’articolo

Etruria: accesso per il mondo sotterraneo di Agharti

etruria porta per agharta

Agarthi è l’immaginario mondo sotterraneo dove, secondo credenze esoteriche, vivrebbero grandi maestri antichi, depositari di segreti arcaici e che ospiterebbe, nella sua oscurità, anche gli scomparsi sacerdoti etruschi. Ma che legame c’è tra gli etruschi e Agharti? Chi erano gli etruschi? E’ uno dei popoli più enigmatici della nostra storia. La loro lingua e le loro origini rimangono, ancora oggi, un rebus indecifrabile. Apparvero sulle coste tirreniche circa tremila anni fà. Ma da dove venivano? E soprattutto, come scomparvero gli Etruschi, la più antica civiltà d’Italia?

Dalle…

Vai all’articolo

La “Piramide nera fluorescente” con l’occhio che tutto vede

piramide nera fluorescente

Oggetti fuori posto: la Piramide Nera “fluorescente” con l’occhio che tutto vede
Nel 1984, un ingegnere in cerca di pepite d’oro si imbatte in una scoperta impressionante: una grotta nella giungla di La Manà, Ecuador, con più di 300 misteriosi artefatti. Tra i ritrovamenti, quello che colpisce di più è una piramide nera con proprietà fluorescenti, modellata secondo la simbologia attribuita agli “Illuminati di Baviera”. Inoltre, l’artefatto presenta un’iscrizione in pre-sanscrito. Dunque, gli illuminati operavano già 4 mila anni fa?

È considerato uno dei più grandi…

Vai all’articolo

Incredibile: in vita dopo 200 anni. Ritrovato il corpo di un monaco buddhista ancora in meditazione

monaco buddista ancora  vivo dopo 200 anni

E’ possibile che dopo 200 anni un monaco mummificato sia ancora vivo? Secondo alcuni buddhisti può accadere se un credente riesce a raggiungere una profonda meditazione.
Alcuni scienziati in Mongolia stanno esaminando il corpo di un monaco trovato la scorsa settimana nei pressi del distretto di Songino Khairkhan, a nord ovest di Ulan Bator. L’uomo è stato ritrovato nella posizione del loto, ovvero con le gambe incrociate, ricoperto da una pelle animale, non è ancora chiaro se si tratta di cammello, cavallo o mucca.
Saranno necessari ulteriori studi per chiarire dettagli che potrebbero…

Vai all’articolo

La Zona del Silenzio

allineamento zona del silenzio

Probabilmente ne avrai già sentito parlare, ad ogni modo, nel nord del Messico, esiste un luogo chiamato dagli abitanti Zona del Silenzio, vicino alla città di Ceballos. La regione confina con gli stati di Coahuila, Chihuahua e Durango e copre una superficie di 50 km di diametro. È una zona desertica dove prevalgono rocce e sabbia, tuttavia molte persone lo trovano un luogo, misterioso, unico ed estremamente interessante, tale da aver suscitato l’interesse di studiosi da tutto il mondo.
Strani fenomeni
La Zona del Silenzio acquisisce una certa notorietà (da quel che ne sappiamo) nel…

Vai all’articolo

Speleologi incontrano “la Cosa” nella grotta di Valganna a Varese – è mistero

SPELEOLOGI NELLA GROTTA DI VALGANNA

Un intrigante resoconto proviene da un articolo scritto dal quotidiano online “La Provincia di Varese” riguardante delle misteriose presenze – forse extraterrestri? c’è una loro base? – riportate dagli speleologi e da altre persone mentre si trovavano all’interno di una cavità sotterranea della località di Vaganna. Ecco la notizia.

Oscure presenze in Valganna? Le ultime testimonianze non sono isolate. Due anni fa alcuni speleologi raccontarono di aver incontrato una presenza non umana, con la testa allungata, nella grotta della Sfinge. Qualcosa di molto simile accadde tredici anni…

Vai all’articolo