La bimba nata due volte

reincarnazione

All’inizio del Novecento Palermo fu teatro di un caso singolare e misterioso di metempsicosi, che ebbe come protagonista la piccola Alessandrina Samonà, che per il contesto in cui era accaduto non poteva essere definito un fenomeno di autosuggestione o di mistificazione, né liquidato frettolosamente dai commenti ironici degli increduli.

La vicenda non avveniva infatti in un ambiente sociale culturalmente arretrato, facile alla credulità, o al contrario desideroso di sfruttare un abile inganno per trarne vantaggi di visibilità o economici. Al contrario, coinvolgeva due famiglie tra le…

Vai all’articolo