Li Ching Yuen, l’uomo ultra bicentenario che morì a 256 anni

Li Ching Yuen, l'uomo ultra bicentenario che morì a 256 anni

Li Ching Yuen, maestro taoista cinese, visse 256 anni e divenne un riferimento nel mondo delle pratiche spirituali.

L’uomo bicentenario nato in Cina nel 1677 e morto nel 1933 di causa naturale, era praticante di Qi Gong, un’arte legata alla medicina tradizionale cinese, che comprende esercizi fisici, di meditazione e respirazione. Li Chiung Yuen si sposò 23 volte ed ebbe 180 figli.

Anche se sembra impossibile che un essere umano possa vivere così a lungo, alcune delle tecniche praticate da Li Ching Yuen, sono state effettivemente riconosciute come valide per migliorare e prolungare…

Vai all’articolo

Il matrimonio allunga la vita

coppia di anziani scposati

di Alberto Vignali
Il matrimonio allunga la vita, o meglio le persone sposate vivono più a lungo.

Questo emerge da una serie di ricerche, tra cui uno studio riguardante l’aspettativa di vita in Svizzera nel quinquennio 2000-05 di maschi e femmine di 30 e 65 anni, esposto dal prof. Barbagli al convegno di Cattolica e Riccione “La famiglia nella società che cambia” (29-30 gennaio 2016).

Qual è la spiegazione dei dati emersi? Il matrimonio ha effetti benefici sulla salute o si sposa chi gode di migliore salute? Questa seconda ipotesi è stata scartata da altri studi non…

Vai all’articolo

I vegetariani vivono più a lungo e inquinano meno

Vegetarianismo

Non solo il loro stile di vita è a minore impatto, i vegetariani vivono anche più a lungo: lo afferma un nuovo studio dagli U.S.A.

Volete vivere di più e aver un minor impatto sull’ambiente? Bene, potreste prendere in esame di passare ad una dieta vegetariana, poiché numerosi studi scientifici hanno ormai dimostrato che un’alimentazione priva di carne aiuta ad aumentare la longevità ed a ridurre l’emissione dei gas serra, quelli all’origine del cambiamento climatico e dei tanti disastri ambientali a cui abbiamo assistito negli ultimi anni.

A pronunciarsi in tal senso son…

Vai all’articolo

Il segreto della longevità: Vilcabamba, dove la vecchiaia è d’oro

vecchi longevi a vilcabamba

La fonte della giovinezza potrebbe trovarsi in Ecuador. Gli studiosi stanno studiando quali fattori contribuiscano a rendere gli abitanti di Vilcabamba tra i più longevi al mondo.

Vilcabamba, città dimenticata nelle pieghe del tempo, ha conservato nel corso dei secoli la sua immutata naturalità. Fu fondata da Manco Inca nel 1539, e fu l’ultimo rifugio dell’Impero Inca fino alla sua caduta per mano degli spagnoli nel 1572. La città venne data alle fiamme, la zona divenne un luogo arretrato e la sua posizione venne dimenticata.

Qui le rughe diventano sorrisi e la vitalità…

Vai all’articolo

La Bellezza salverà il mondo

uomo simpatico con la barba che sorride, bellezza interiore

Prendiamo in prestito la citazione del titolo da: “L’Idiota” di Fëdor Dostoevskij . In questo articolo ciò che deve essere compreso in primis, è il fatto che il termine “bellezza” non è da intendere come grazia esteriore ma come qualità interiore.
Qualità che spesso non emerge o che non viene ricercata in una persona. Per giudicare gli altri, per cercare nuovi amori, spesso ci si basa solo sull’aspetto esteriore. Ma è piuttosto la parte più nascosta e intima che cela la nostra reale bellezza. Quest’ultima si può riflettere all’esterno di ognuno di noi, donandoci…

Vai all’articolo

Le 8 pratiche mattutine della Longevità

Vitalità e benessere

La mattina è il momento cruciale della giornata in cui si gioca l’andamento del nostro stato fisico e mentale.

E’ bene quindi iniziare col piede giusto per ottenere le migliori prestazioni dal punto di vista lavorativo e relazionale, e soprattutto della nostra salute. Ecco 8 “semplici” consigli che puoi mettere in pratica per sentire fin da subito che “il buon giorno si vede dal mattino”. Puoi sceglierne solo alcuni che ti sono più congeniali o magari farli tutti durante il weekend, quando hai più tempo per rilassarti e curare corpo e mente.
1) RESPIRAZIONE YOGICA…

Vai all’articolo

Ikaria: l’isola dove ci si dimentica di morire e i tumori scompaiono

590x230-Ikaria-Gialiskari-G.G.jpg

Ikaria è un’isola greca a ovest della Turchia piuttosto magica che pullula di centenari. Alcuni studiosi hanno seguito il caso di un uomo che, dopo la diagnosi di un tumore ai polmoni, è tornato a vivere nell’isola natìa per passare gli ultimi mesi in serenità e essere sepolto con i suoi cari. Ciò che successe fu che continuò a vivere fino a 98 anni ma non poté raccontarlo ai suoi dottori in America perché, tornato in America 25 anni dopo, scoprì erano tutti morti.
LA STORIA DI MORAITIS
Un giorno nel 1976, a Stamatis Moraitis, un uomo della Florida, mancò il respiro. Fare le…

Vai all’articolo

La Meditazione riduce del 50 per cento il rischio di attacco cardiaco

Meditazione

di J.D.Heyes
Secondo il National Institute of Mental Health (L’Istituto Nazionale di Salute Mentale), la meditazione, attraverso la continua ripetizione di un mantra, può ridurre l’ipertensione, l’ispessimento delle arterie e il colesterolo. I ricercatori sostengono che può perfino aiutare a proteggere dal diabete.

Ci sono numerose alternative naturali, scientificamente provate, per ridurre il rischio di attacco di cuore, ma una delle più efficaci, dimostrata da una nuova ricerca, è la meditazione.

Secondo il National Institute of Mental Health (L’Istituto Nazionale…

Vai all’articolo

Le straordinarie proprietà terapeutiche dei “Campi ElettroMagnetici Pulsati” (CEMP)

Premio Nobel Alexis Carrel

di Daniele Romano

I campi elettromaghetici pulsati offrono grandi benefici riscontrati a livello fisico e cellulare.

Migliaia di studi clinici validati nella medicina ufficiale in un trentennio, e dei campi elettromagnetici pulsati (CEMP) di fatto non se ne sa nulla. I CEMP, confusi erroneamente con la antica e controversa magnetoterapia, trattano efficacemente almeno il 50% delle patologie ma sono sconosciuti per quasi tutti i medici. L’università di medicina non tratta le onde, e le istituzioni classificano i dispositivi medici senza strumenti e indagini per accertare…

Vai all’articolo

Dormire sul fianco sinistro: effetti e benefici

come assumere una postura corretta per dormire bene

di Valeria Bonora

I monaci buddisti dopo ogni pasto riposavano per 10 minuti prima di riprendere le loro attività, ma avevano un piccolo segreto per evitare mal di stomaco e bruciori gastrici tipici per chi si corica subito dopo mangiato: si coricavano sul lato sinistro del corpo!
Proprio così, perchè sembra che addormentarsi nella posizione sbagliata favorisca lo scivolamento dell’acido nell’esofago, una ricetta perfetta per un riposo agitato e per l’insonnia.

Oggi i medici raccomandano di dormire su un piano inclinato, che consente per mezzo della gravità di mantenere il…

Vai all’articolo

Poche persone sanno quali benefici per la salute hanno le mele

mela contesa

Una mela al giorno toglie il medico di torno. È un vecchio detto ma è tutto vero. Le mele sono note per avere benefici nutrizionali sulla salute. A quanto pare però ci sono anche benefici per la salute che sono meno noti.

Quali sono?

Ecco l’elenco, come riportato dal Daily Health Post:

1. Longevità

Sulla base di una ricerca dell’American Chemical Society del 2011, i ricercatori hanno scoperto che le mele aumentano almeno del 10% la vita degli animali e ne possono anche migliorare le capacità motorie. Anche se lo studio è stato condotto sugli animali i ricercatori hanno…

Vai all’articolo

Salute e digiuno intermittente

shutterstock

Sappiamo tutti che mangiare troppo non fa bene alla salute, ma è sempre più evidente che anche mangiare una quantità normale potrebbe aumentare  il rischio di sviluppare vari problemi di salute. Ma questa idea è sulla base di studi che coinvolgono organismi più semplici, anche se recentemente  è stato dimostrato che la riduzione di calorie porta a un calo di malattie associate all’età e aumenta la durata della vita delle scimmie.Ora, gli scienziati hanno finalmente una certa evidenza che effetti simili si verificano negli esseri umani, il backup è quello che lo stesso team ha…

Vai all’articolo