La felicità non conosce opposti

Réne Magritte - Decalcomania

Ci illudiamo che sia “bene” sviluppare e coltiviare pensieri positivi, benevoli, amorevoli, ecc. non rendendoci conto che proprio in questo modo andiamo inevitabilmente ad incrementare anche il polo opposto, ciò che riteniamo negativo.

Se prendiamo una lampada e la puntiamo verso un oggetto vedremo che proietta un’ombra. Se aumentiamo la luminosità della lampada potremo constatare come l’ombra diventi sempre più netta e intensa con l’aumentare della luce. Questo accade perché luce ed ombra sono strettamente interconnesse, complementari e interdipendenti. Lo stesso si può…

Vai all’articolo

Vivere tra i due Mondi

Vivere tra due mondi

Vivere in questo periodo di grandi cambiamenti è così spiazzante e decentrante che le persone non riescono neanche a realizzare continuità nell’attuare i progetti.

Questa realtà (illusione) che tutti stanno osservando è, a livello emozionale, frustrante e schizofrenica. La coscienza collettiva non ha più basi solide su cui poggiare i propri progetti, perché sta vivendo uno stato di grande disagio portando le emozioni alla massima potenza, ai limiti della linea temporale.

Si sente la necessità di uscire dai vecchi schemi, perché vivere negli schemi preconfezionati e manipolati…

Vai all’articolo

Esperienze mistiche e Risveglio

Esperienze mistiche e risveglio

Le esperienze “mistiche”, di qualunque natura esse siano, sono sempre delle “armi a doppio taglio”.

Talvolta possono contribuire a sgretolare l’illusione della separazione alimentata dalla coscienza egoica, ma questo implica sempre una chiara comprensione di tali esperienze su tutti i livelli. Più spesso finiscono invece per confondere e rafforzare l’illusione della separazione, incrementando l’idea di essere persone eccezionali, con poteri, doni, grazie speciali, ecc.

Per questo motivo tali esperienze, così come il misterioso e il “miracolistico”, sono di enorme…

Vai all’articolo