Quel Lampo di Luce che si verifica durante il concepimento!

Lampo di Luce nell'istante del concepimento

di Massimo Fratini
Un team di ricercatori della Northwestern University di Chicago (USA), ha catturato immagini sensazionali, relativi a veri e propri “fuochi d’artificio” che si verificano quando uno spermatozoo entra nella cellula uovo (o ovulo), vale a dire nel momento preciso in cui inizia una nuova vita umana.

Gli scienziati hanno scoperto che nel momento esatto in cui avviene il concepimento, si manifesta un “lampo di luce”. Secondo lo studio pubblicato sulla rivista ‘Scientific Reports’, questo flash di luce sarebbe causato da una reazione chimica, ovvero, si…

Vai all’articolo

Emozioni e DNA

dna ed emozioni

La ricerca ha dimostrato che le emozioni esercitano un’influenza diretta sul funzionamento delle cellule del corpo umano.

Nel ‘900 alcuni scienziati che collaboravano con l’esercito USA, svolsero una ricerca per verificare se il potere delle emozioni continuavano ad avere un effetto sulle cellule viventi, in particolare sul DNA, anche quando quelle cellule non facevano più parte dell’organismo umano.

Seguendo la linea di pensiero tradizionale, i tessuti, la pelle, gli organi o le ossa, una volta rimossi dal corpo umano, non dovrebbero avere più alcun collegamento con…

Vai all’articolo

DNA e Iper-comunicazione

dna e ipercomunicazione

Recenti ricerche hanno dimostrato che il DNA e le nostre cellule sono in diretta comunicazione con le emozioni che proviamo, rispetto alle nostre esperienze di vita e all’atteggiamento che abbiamo verso di esse.
Per ogni emozione, il corpo fisico crea una risposta chimica corrispondente, attraverso il rilascio di ormoni e neurotrasmettitori che affermano la vita, come il DHEA (deidroepiandrosterone), o che la negano, come il cortisolo.
In questo modo, sperimentiamo una chimica dell´amore o dell’odio. Sappiamo che la gioia e la gratitudine hanno un influsso positivo sul nostro organismo e…

Vai all’articolo

Editing dell’embrione: che cos’è e perché fa paura

La manipolazione del Dna è la nuova frontiera della genetica e c’è chi chiede una moratoria a questo genere di ricerca. Ecco in sei punti che cos’è e perché spaventa.

Aggiungere i geni buoni e cancellare quelli cattivi, con un taglia e cuci (o un copia-incolla, per dirla con un’altra metafora) del DNA: è il cosiddetto editing del genoma, una tecnica innovativa che diversi laboratori al mondo utilizzano per intervenire sul materiale genetico nella speranza di correggere i difetti all’origine di alcune malattie.

Ma se fosse applicata direttamente all’embrione? Un articolo su…

Vai all’articolo

“Stare bene” seguendo la Dieta Nutraceutica

di Francesco Marchionna 
La nutraceutica studia gli estratti di piante, animali, minerali e microrganismi accomunati da una funzione benefica sulla salute dell’uomo.
Nutraceutico, è un termine che viene coniato solo alla fine degli anni Ottanta (1989), dal dottor Stephen De Felice. Ognuno di noi è unico nella sua specificità e la dieta nutraceutica è in grado di intervenire per prevenire determinati disturbi, ma soprattutto per ripristinare un corretto stato di salute psico-fisica.
Gli alimenti funzionali e nutraceutici
Prima di parlare di alimenti nutraceutici, definiamo i…

Vai all’articolo

Epigenetica, cancro e ambiente: qualcosa che dovresti sapere

Epigenetica

Dr.ssa Patrizia Gentilini

Nel 1971, il Presidente Nixon firmò il National Cancer Act, un ambizioso progetto con cui si delineava la strategia della “guerra al cancro”, guerra che gli Stati Uniti erano decisi a combattere e ovviamente a vincere. Erano gli anni in cui l’uomo era arrivato sulla luna, la fiducia nelle potenzialità della scienza era pressoché illimitata e si riteneva che con poderosi finanziamenti ogni traguardo potesse essere raggiunto. Erano anche gli anni in cui prendeva corpo l’idea che il cancro fosse una malattia “genetica” e che nascesse da una singola…

Vai all’articolo

Le piante OGM sono in grado di trasferire il dna OGM agli esseri umani che le mangiano

di Edoardo Capuano
In un nuovo studio pubblicato sulla rivista Public Library of Science (PLoS), i ricercatori sottolineano che ci sono prove sufficienti che i frammenti di DNA derivati dal cibo trasportano geni completi che possono entrare nel sistema circolatorio umano attraverso un meccanismo sconosciuto. 

Mi chiedo se gli scienziati di queste aziende biotech abbiano già individuato questo metodo. In uno dei campioni di sangue analizzati la concentrazione relativa di DNA vegetale è risultata superiore al DNA umano. Lo studio è basato sull’analisi di oltre 1000 campioni umani

Vai all’articolo

Un DNA umano di 400 mila anni fa manda in tilt gli antropologi

Un-Dna-di-400-mila-anni-manda-in-tilt-gli-antropologi_h_partb.jpg

di Sabrina Piergostini

È il più antico DNA umano mai trovato. Lo hanno estratto da un femore scoperto in una grotta spagnola. Ma anzichè aiutare nella comprensione dell’evoluzione umana, questo reperto aggiunge nuovi interrogativi e misteri: risale infatti a 400 mila anni fa e presenta una sequenza genetica non prevista.

Lo studio è stato recentemente pubblicato sulla rivista Nature. All’inizio, quell’osso era stato attribuito ad un Uomo di Neanderthal – la specie umana più diffusa in Europa fino al 30 mila a.C., quando si estinse per motivi ancora tutti da accertare. Invece…

Vai all’articolo