Se l’inquinamento raggiunge il cervello…

Inquinamento ambientale e danni al cervello

di Dario Scacciavento
L’Alzheimer e altre malattie neurologiche si spiegherebbero con l’accumulo di metalli pesanti nel nostro cervello. Lo spiega uno studio sulle nanoparticelle ritrovate nei tessuti cerebrali di chi abita nelle città inquinate.

L’inquinamento continua a mietere vittime e a farci ammalare. Una morte su quattro a livello mondiale è causata da fattori di rischio ambientale. Sono 12,6 milioni le morti attribuibili all’inquinamento ambientale. Solo in Europa, nel 2012, l’inquinamento ha provocato 1,4 milioni di decessi prematuri.

Gli scienziati continuano a…

Vai all’articolo

La plastica… dal mare ai nostri piatti

Microsfere di plastica

Da Greenpeace al Parlamento britannico, il mondo chiede il divieto delle microplastiche.
La presenza di frammenti di plastica negli oceani è un problema noto da tempo, oggi in crescita esponenziale. Una ricerca di Greenpeace ha mostrato chiaramente gli effetti, sulle creature marine, delle microsfere, minuscole sfere di plastica usate in numerosi prodotti di uso comune (cosmetici e altri prodotti per l’igiene personale).

Studi scientifici provano il loro impatto drammatico sul mare e quindi su pesci, molluschi e crostacei. Ecco ciò che accade: una volta in mare, le microsfere…

Vai all’articolo

Zeolite, il minerale che aiuta a disintossicarsi dall’inquinamento

zeolite

Aiuta a recuperare energie a livello fisico e mentale, ad adattare l’organismo in periodi di cambiamento e soprattutto è un dono che la natura ha dato con ottime proprietà disintossicanti e antiossidanti.
Minerale microporoso di origine vulcanica dagli enormi benefici:
A causa del periodo storico in cui viviamo caratterizzato da un grande inquinamento ambientale, il corpo è occupato da sostanze nocive e i minerali necessari al nostro benessere non vengono assimilati correttamente. E prima che questo accada, è necessario “dare una ripulita”. Bene, la zeolite serve proprio a…

Vai all’articolo