L’aborto come consumismo estremo: l’opinione di Pasolini

Pier Paolo Pasolini

di Mattia Carli 
Si è parlato parecchio ultimamente di come in Italia sia troppo difficile abortire, e di come questo (e qui il solito ritornello pseudofemminista) sarebbe un ostacolo per le donne nel disporre del proprio corpo come vorrebbero.

E questo grazie all’ennesimo diktat accusatorio dell’Unione Europea nei confronti dell’Italia. Si è parlato dell’aborto come qualcosa da dare per scontato, un diritto inalienabile di cui sarebbe disumano privarsi. Ma è davvero così? 

Per fortuna, a confortare tutte quelle persone per cui ancora non esistono omicidi di serie A e…

Vai all’articolo