Vini e… solfiti

Problema solfiti nei vini

I solfiti sono composti praticamente sconosciuti a gran parte delle persone, a meno che non soffrano di allergie o asma. Inconsapevolmente, ogni giorno ne assumiamo in quantità elevate, poiché sono largamente usati nel campo alimentare, come conservante, per evitare l’imbrunimento dei cibi e per aumentare la durata dei prodotti.
Sono utilizzati anche nel campo farmaceutico come conservanti (azione antisettica). Molte volte vengono usati anche nei materiale di imballaggio dei cibi, come, ad esempio, nel cellofan per ridurre al minimo il deterioramento degli alimenti.

Gli alimenti…

Vai all’articolo

Solfiti tossici negli alimenti: dove si trovano e come evitarli

Pericolosità dei cibi industriali

I solfiti sono dei conservanti, potenzialmente presenti in quasi tutti gli alimenti conservati e perfino in molti freschi.

Il gruppo dei solfiti viene indicato in etichetta con le seguenti diciture (ma tutti rilasciano anidrite solforosa): da E220 fino ad E228, come indicati di seguito:

  • E220 Anidride Solforosa
  • E221 Sodio Solfito
  • E222 Sodio Solfito Acido
  • E223 Sodio Bisolfito
  • E224 Potassio Bisolfito
  • E226 Calcio Solfito
  • E227 Calcio Bisolfito Acido
  • E228 Solfito Acido di Potassio

L’anidride solforosa ha come funzione principale quella antimicrobica in quanto…

Vai all’articolo

Questi ↓↓↓ sono altri POST che potrebbero interessarti...