La grave crisi morale degli Stati Uniti e di tutto l’Occidente

di Juan Manuel de Prada

In un celebre discorso pronunciato a Valdai, Putin affermava che “…Un paese deve disporre di forza militare, tecnologica ed economica, ma ciò che è veramente determinante per il suo successo, è la sua forza spirituale e morale”.

Ash Carter e Chuck Hagel

Ash Carter e Chuck Hagel

Si tratta di una verità che ricorre implacabilmente nella Storia: tutte le potenze che hanno lasciato che s’incancrenisse questa forza spirituale e morale sono dovute soccombere, a volte in modo fulminante, ma più spesso mediante processi lunghi e rovinosi. 

Accadde nell’antichità, con l’Impero romano, quando i romani decisero di sotterrare le vecchie virtù repubblicane e si abbandonarono alle mollezze dell’impero. E’ accaduto in molti diversi momenti della Storia alle più grandi potenze che, infatuate della propria supremazia militare o economica, si lasciarono snaturalizzare da mode straniere, corrompere dal denaro o cadere vittime del vizio.

Il senatore USA John McCain insieme a terroristi islamici, al quartier generale della cosiddetta opposizione moderata, sul confine siriano con la Turchia.

Il senatore USA John McCain insieme a terroristi islamici, al quartier generale della cosiddetta opposizione moderata, sul confine siriano con la Turchia.


Oggi questo è quanto sta avvenendo in forma pietosa agli Stati Uniti,
che combattono con nefaste arti per continuare ad imporre sul mondo il proprio dominio militare, tecnologico ed economico. Immersi in un penoso sprofondamento morale, combattono impiegando tremendi, criminali artifici (sobillazioni, mercenari, strategie occulte, terrorismo ecc.) per continuare ad imporre un dominio che in realtà è nelle mani dell’elite finanziaria ebraica, mentre gli USA sono solo la loro carne da cannone da impiegare nei vari conflitti. Essi non comprendono che una Nazione resta grande soltanto quando si nutre di una poderosa dinamica spirituale.

I segnali dello sprofondamento morale degli USA li vediamo dappertutto, nella loro produzione culturale che appare ogni volta più insignificante, nei loro piaceri ogni volta più plebei o aberranti, nei loro appetiti per ottenere lucro ogni volta resi più voraci. Segnali che si sono trasmessi dagli USA anche alle loro colonie, specialmente al putridume europeo e che si percepiscono anche nelle dichiarazioni dei loro pezzi grossi, ogni volta più miserabili e senza senso.

Articolo di Juan Manuel de Prada

Traduzione: Luciano Lago – controinformazione.info

Fonte: http://www.controinformazione.info/lo-sprofondamento-morale-delloccidente/

Fonte originale: http://www.abc.es/historico-opinion/index.asp?ff=20151010&idn=1622177030742

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *