Come pulire la casa da tutte le energie negative

Ecco alcune semplici tecniche in grado di riarmonizzare la nostra casa, eliminando tutte le energie infauste che ci possono colpire. Usiamo sale, fuoco, acqua per ripulire gli ambienti in cui viviamo.

Aspersione di incenso per la pulizia energetica della casa

Aspersione di incenso per la pulizia energetica della casa

Se la nostra abitazione, il luogo dove passiamo la maggior parte del nostro tempo per mangiare, leggere e svolgere tutte le normali attività, è armonizzata e quindi ha un’energia positiva, difficilmente ci ammaleremo. 

Nonostante lo stress quotidiano, l’inquinamento atmosferico, acustico e il traffico cittadino ci rendano più deboli e quindi soggetti ad avere un sistema immunitario più fragile, applicando alcune semplici tecniche possiamo creare un ambiente energeticamente equilibrato, che ci permetta di restare connessi con noi stessi e con la Terra, aiutandoci anche a prevenire eventuali patologie più o meno gravi.

La tecnica del Sale

Il Sale è il purificatore dell’elemento Terra, molti popoli lo utilizzavano fin dall’antichità, mentre nelle chiese veniva miscelato all’acqua sacra prima di metterla a disposizione dei fedeli. Per pulire un locale dalle energie negative si possono posizionare cinque ciotole di media grandezza con all’interno del sale non raffinato: più precisamente se ne mettono quattro agli angoli ed una al centro del locale.

E’ importante mantenere chiusa la confezione del sale prima dell’utilizzo predestinato, altrimenti inizierà ad assorbire tutte le impurità presenti nell’ambiente circostante. Le ciotole vanno lasciate per 24 ore, dopo di che il sale va buttato via, in questo frangente di tempo il sale avrà assorbito tutte le energie infauste presenti nel locale.

Si consiglia di usare questa tecnica per tutti i locali. Anche quando si lavano i pavimenti, si può aggiungere una manciata di sale all’acqua e detergente che si usa abitualmente. Anche alle persone che stanno attraversando un periodo difficile è consigliato posizionare un piatto fondo con dentro del sale sotto al letto all’altezza della testa, in questo modo le negatività verranno “esorcizzate”.

Il sale va sempre cambiato ad ogni quarto di luna e va gettato rigorosamente nel gabinetto: con questo gesto rappresenteremo simbolicamente l’eliminazione dei nostri problemi attraverso lo scarico dell’acqua.

La tecnica del fuoco

Il fuoco è l’unico elemento in grado di ripulire un ambiente dalle energie negative senza contaminarsi a sua volta. E’ quindi molto positivo accendere all’interno dei locali candele o ceri, meglio ancora, per chi ha la possibilità, è accendere un bel camino. Una semplice candela accesa posta al centro di un locale è in grado di ripulirlo dalle forme pensiero negative.

Fin dall’antichità si consiglia di non spegnere mai la fiamma soffiando, è meglio utilizzare un bicchierino rovesciato o le dita bagnate, in quanto soffiando andiamo simbolicamente a spazzare via la nostra energia vitale. Se vengono accese diverse candele nel locale è bene spegnerle sempre partendo dall’ultima accesa mai al contrario. Le candele possono essere anche create artigianalmente, utilizzando la cera d’api, in questo modo durante la creazione si potranno aggiungere oli essenziali, acque solarizzate o fiori di bach, rendendo così più potente la loro funzione.

La fiamma, durante la purificazione del locale va osservata, perché ci può dare delle informazioni: se aumenta la luminosità è un segno assolutamente positivo, se tende a diminuire potrebbe essere un preavviso di prossime difficoltà da affrontare, la fiamma che ondeggia continuamente indica cambiamento, mentre se si alza e si abbassa di continuo potrebbe indicarci potenziali pericoli in vista, o comunque ci indica che c’è una situazione di instabilità in corso, se la fiamma si dovesse spegnere da sola, significa che nel luogo sono presenti energie infauste molto forti, quindi è bene procedere quanto prima con il rito della fumigazione.

La tecnica dell’acqua

L’acqua, come sappiamo, è l’elemento fondamentale della vita, tutte le acque cosiddette sante, sono acque vibrazionali in grado di depurarci e guarirci indipendentemente dal fatto che la persona sia religiosa o meno. Nelle pratiche Feng shui, l’acqua più utilizzata è quella di Lourdes, che sorge sotto la grotta dove sono avvenute le apparizioni.

Per pulire un ambiente o per purificazione personale, si può preparare una boccetta con erogatore spray e la si può spruzzare nell’ambiente o su se stessi: è molto indicata quando si cambia casa, quando si soggiorna fuori, in locali abitati precedentemente da altre persone o negli alberghi. E’ consigliata anche nella camera da letto e nell’ingresso della casa. Se si traccia un cerchio con 27 gocce di quest’acqua davanti a se, essa crea una barriera vibrazionale che protegge da qualunque tipo di negatività.

Fonte: naturopataonline.org

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questi ↓↓↓ sono altri POST che potrebbero interessarti...